mercoledì 22 marzo 2023

THE BEATLES - PLEASE PLEASE ME: ESATTAMENTE 60 ANNI FA SI FACEVA LA STORIA

 Era il 22 marzo di 60 anni fa, e dopo quel giorno la musica non sarebbe stata più la stessa perché veniva pubblicato il primo album dei Beatles dal titolo Please, Please Me, disco d'esordio con il 50 per cento di cover al suo interno come si usava fare, ma che, come nel caso di Twist & Shout, ormai viene associata più ai 4 di Liverpool che agli interpreti originali, cioè gli Isley Brothers.


La prima stampa ormai rarissima aveva un audio monofonico mentre le successive utilizzavano quello strano stereo con gli strumenti e le voci divisi a destra e sinistra, e la sua famosa foto di copertina, oltre essere anche quella del 45 giri, diverrà anche quella della prima delle due raccolte successive allo scioglimento con i Beatles sulle scale della EMI.

Una piccola curiosità è che su due tracce dell'album (Love Me Do e P.S. I Love You) non è Ringo a suonare la batteria, ma il suo sostituto Andy White dato che George Martin durante le registrazioni non era ancora del tutto convinto di quale batterista scritturare definitivamente. 
Curiosità di cui avevo già accennato in occasione dell'uscita del loro PRIMO 45 GIRI
Beh poi la storia ha fatto il suo corso dando ragione a Ringo che da allora i suoi tamburi se li è tenuti ben stretti ed ha avuto anche la sua bella parte di paciere quando negli anni precedenti lo scioglimento erano cominciati gli attriti e addirittura George Harrison aveva mollato la band. Ma di queste cose ne avevo già parlato in occasione di quella STUPENDA SERIE firmata da Peter Jackson su di loro e che ce li mostrava in vista del famoso ultimo concerto sul tetto. 
Ad onor del vero, bisogna precisare che in Italia il disco sarà pubblicato solo nel novembre successivo, dopo che i nostri distributori si erano convinti che i quattro "capelloni" potevano avere un certo potenziale. 
Ma potevo concludere il post senza nemmeno mettere una canzone da questo disco?
Certo che no, e allora ecco I SAW HER STANDING THERE:

2 commenti:

  1. Era il mitico Mangiadischi arancione dal suono un po' scatolato ma che potevi portare in giro perché andava a batteria.
    Non lo avevo io ma una mia vicina di casa.

    RispondiElimina
  2. Allora ci vediamo sulla Base Alpha 😊

    RispondiElimina

Non c'è moderazione per i commenti perché sono un'anima candida e mi fido.
Chi spamma invece non è gradito per cui occhio!
Tengo sempre pronto il blaster.

DEL SENNO DI POI... SONO PIENI GLI ABISSI

 Risale ad un anno esatto fa quella tragedia sottomarina del Titan dove cinque persone hanno perso la vita sperando di andare ad esplorare i...