giovedì 23 marzo 2023

THE MANDALORIAN - TERZA STAGIONE... MAH, SARÀ LA PRIMAVERA, MA QUI SI DORME

 Mentre esattamente 40 anni fa Ronald Reagan, l'allora presidente degli Stati Uniti perculato anche da Zemeckis in Ritorno Al Futuro, si impadroniva del nome di una delle mie saghe preferite per battezzare il suo sistema di difesa basato sull'intercettazione di missili chiamandolo Star Wars (ma da un ex attore c'era da aspettarselo), ad oggi sui nostri schermi tv ormai sono già passati tre episodi della terza stagione di The Mandalorian,


quello che con le PRIME DUE pareva il miglior spinoff di Guerre Stellari per come rimetteva in gioco tutto quello che arrivava da quel mondo lontano lontano, e che invece adesso, dopo un primo episodio folgorante, pare trascinarsi con un po' di stanchezza, attraverso un secondo capitolo buio e lento e specialmente con il terzo, diretto da Lee Isaac Chung, il regista di MINARI, dove l'azione, dopo una bellissima scena classica con i Tie-Fighter che attaccano i nostri amici, si discosta da Mando, Grogu e Bo Katan Kryze (perché anche lei è della partita stavolta) per incentrarsi invece su un paio di personaggi che avevamo visto già in precedenza come ambigui collaboratori dell'Impero. Non voglio però mettere spoiler nel caso per alcuni sia ancora da vedere, dato che so di molti che, vista la breve durata di alcuni episodi (non questo terzo che è di 50 minuti), preferiscono attendere la pubblicazione completa per poi fare una maratona tutta d'un botto. 
Cosa che io non riuscirei a fare perché con questo terzo episodio mi son trovato più volte con la palpebra a mezzasta, tant'è che mi torna il sospetto che qualcosa della sceneggiatura di questa stagione sia stato davvero "bruciato" per risollevare THE BOOK OF BOBA FETT quando stava andando malissimo. "Questa è la via" dicono i mandaloriani, ma francamente spero di no e attendo di vedere il quarto per capire se la situazione si risolleva, e poi c'è l'arrivo annunciato di Christopher Lloyd sperando di non rimanere deluso da un qualche fulmineo cameo come capita spesso.

Ah... Ma cosa c'entra una GIF di Grogu piazzata in questo punto? 
Ovviamente nulla, ma è così tenero che non potevo non metterlo nel post.

8 commenti:

  1. Ciao! Parlo con il senno del poi rispetto a te, perchè ho già avuto modo di vedere il quarto episodio (sotto la mezzora, patetico) e vi è un discreto cambio di ritmo, rispetto al pretestuoso terzo episodio. Tuttavia in termini generali sono d'accordo con te. La cosa che, da fan di guerre stellari, mi fa rodere il fegato (diciamo il fegato, va'...) è che molti di questi episodi non sembrano portare da nessuna parte. Cioè non vedo tutto sto sviluppo di una trama che leghi la serie, sembrano degli episodi un po' messi lì a caso che aprono spiragli che poi si richiudono immediatamente a fine episodio. Il che alla fine ti fa dire "Si ok, e quindi? anche sta volta abbiamo allungato la minestra e perso tempo."

    TRA L'ALTRO. Quando ho visto il primo episodio della terza di Mandalorian mi son ritrovato lì a dirmi "Ma scusa, ma Grogu non si stava allenando con Luke Skywalker? e perchè Mando deve per forza andare a battezzarsi?". Cioè, pensavo di essere diventato psicopatico! Vabè, mi riguarderò il riassuntone.. Niente, tutto esattamente come ricordavo. Poi vengo a scoprire che praticamente la parte più importante della trama di Mandalorian è stata sviluppata in The book of Boba Fett, che avevo bellamente abbandonato in quanto soporifero e poco interessante. Ma stiamo scherzando? cioè, ho dovuto guardare un video tutorial su Youtube per capire cosa fosse successo dietro le quinte tra Mandalorian 2 e Mandalorian 3!

    Va bene, è tutto interconnesso, ma non è che puoi obbligare la gente a guardarsi anche quello che non vuole vedere capirci qualcosa. Ho capito che gli Avengers tirano ma per favore non mischiamo la merda con la cioccolata! Boh. Forse dovevo aspettarmelo. Perdona lo sfogo e la logorrea, caro Bobby Han! un saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Figurati Imrahil, i commenti sono più che graditi e vedo che ci troviamo sulla stessa lunghezza d'onda avendo avuto entrambi l'impressione che The Book Of Boba Fett sia stato "salvato" da Mando.
      Quindi mi dici che anche il quarto episodio non porta da nessuna parte? Ti rispondo con una frase che si ripete più volte nella saga: "Ho un brutto presentimento..."

      Elimina
    2. Non ho cuore di spoilerare, diciamo in generale che si, è l'ennesima avventura mono-episodica che lì si apre e lì si chiude, seppur piacevole. Però se non altro si scopre qualcosina di più sul passato di un personaggio... Non dico altro.

      Elimina
    3. Ok, lo guarderò il più presto possibile.
      Comunque la trama verticale era una caratteristica delle serie tv degli anni 70/80 dove tutto si concludeva lì nell'episodio.
      Forse ora ci siamo troppo abituati alla trama orizzontale che si dipana durante la stagione come fosse un lungo film?
      Diciamo che anche nelle stagioni precedenti alcuni episodi erano poco più che dei filler, però perlomeno c'era spettacolo e non noia come ho visto finora.

      Elimina
  2. Probabilmente è come dici.. la realtà è che purtroppo o per fortuna Lost prima e game of thrones poi hanno tracciato una linea ormai quasi invalicabile. E ora inconsciamente ci si aspettano lavori in maniera similare. E si, sembra essere proprio la linea delle produzioni star wars in generale. Super riempitivi anche alcuni episodi di obi wan. Forse Andor è quello che si salva un po' di più da questo punto di vista...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visto ieri sera l'episodio 4. Non male dai come ripresa dei giri. Per un attimo però per colpa di quel coso volante ho pensato a Game Of Thrones😉. Di Andor invece avevo visto il primo episodio e non mi son sentito particolarmente interessato ad andare avanti. Ma è vero che ho sentito gente entusiasta, per cui forse dovrei rivedere la mia valutazione.

      Elimina
  3. Ti aspetto al varco per il gran finale di stasera! ;)

    RispondiElimina

Non c'è moderazione per i commenti perché sono un'anima candida e mi fido.
Chi spamma invece non è gradito per cui occhio!
Tengo sempre pronto il blaster.

MADONNA, BOWIE E I KISS... ARIA DI COMPLOTTO

 Correva l'anno 1974 ed era il 22 giugno, per una strana coincidenza era un sabato proprio come oggi, quando una  allora già peperina qu...